/ / MPC in acqua

MPC in acqua

La concentrazione massima ammissibile (MPC) di nocivogli elementi sono gli atti di stato stabiliti dalla norma delle regole igienico-sanitarie. Il mancato rispetto dei valori limite ivi indicati è un reato per il quale i trasgressori sono responsabili in conformità con la legge. La norma MPC in acqua fornisce indicazioni su quei valori limite di sostanze inquinanti, il cui contenuto non comporta danni alla salute umana o alla vita.

Le principali fonti di elementi tossicici sono numerose imprese funzionanti del complesso industriale. Le loro emissioni sono aria altamente inquinante, suolo e acqua. Elementi chimici che hanno un impatto negativo sul nostro ambiente, è comune dividere in gruppi, a seconda del grado del loro pericolo per l'uomo. Includono sostanze che hanno un pericolo:

- emergenza;

- alto;

- Moderato.

C'è anche un gruppo di elementi pericolosi.

MPC in acqua di varie sostanze chimiche si riflettonoin tavoli appositamente progettati. Ci sono anche varie formule, il cui uso rende possibile calcolare la tolleranza limite delle tossine. Sono utilizzati da specialisti per eseguire misure di controllo per l'acqua utilizzata dall'uomo. Tali azioni possono essere eseguite da qualcuno di noi. Per fare questo, è sufficiente analizzare lo stato dell'acqua potabile nella vostra casa e confrontarla con le norme consentite di trovare vari elementi in essa contenuti. Ad esempio, il contenuto in milligrammi per litro non dovrebbe essere più alto:

- residuo secco - 1000;

- solfati - 500;

- Cloruri - 350;

- rame - 1;

- zinco - 5;

- ferro - 0,3;

- manganese - 0,1;

- Polifosfati residui - 3.5.

La durezza totale dell'acqua non deve superare i sette milligrammi per litro.

Grande importanza è anche il controllo sullo statosuolo. È la terra che funge da accumulatore e filtro per vari composti. Anche l'MPC dei liquami che vengono scaricati costantemente nel terreno deve essere conforme alle normative, poiché la migrazione costante nei suoi strati superiori di sostanze nocive inquina l'intero ambiente.

Secondo le norme igienico-sanitarie, nel suolo non ci può essere più:

- 0,02 mg / kg di benza pirene;

- 3 mg / kg di rame;

- 130 mg / kg di nitrati;

0,3 mg / kg di toluene;

- 23 mg / kg di zinco.

Se il MPC viene superato in acqua, le autorità coinvolte inil controllo dello stato dell'ambiente determinerà la causa di questo fenomeno. Abbastanza spesso, i soliti rifiuti domestici influiscono sull'aumento della quantità di sostanze chimiche in natura. Allo stato attuale, il problema della depurazione dei corpi idrici da composti di fosfati e azoto è particolarmente acuto. Per risolvere questo problema, puoi utilizzare tre diversi approcci:

- chimico;

- biologico;

- la totalità dei primi due metodi.

Regolazione del valore normativo di MPC in acqua conl'utilizzo della pulizia chimica comporta la formazione di fosfati metallici che, essendo insolubili, si depositano sul fondo di un apposito contenitore. Questo processo si verifica con l'aiuto di reagenti. L'uso del metodo di pulizia chimica è ampiamente utilizzato nelle imprese industriali. L'esecuzione di questi lavori è possibile solo da personale specializzato.

Se fosforo oP-batteri, quindi questo metodo è biologico. Questo è un approccio moderno e naturale per evitare di superare l'MPC. Zone speciali di vasche di trattamento sono fornite alternativamente con batteri aerobi e anaerobici. Questo metodo è utilizzato in biofiltri, fosse settiche e aerotank.

La combinazione di metodi biologici e chimici viene utilizzata nei sistemi di depurazione, dove diventa necessario accelerare e intensificare le reazioni di decomposizione delle impurità.

Notizie correlate


Commenti (0)

Aggiungi un commento